PDA

View Full Version : Stampa 30x40 in wet darkroom da 8x10 = nitidezza esagerata



Roberto
04-18-2012, 03:59 AM
Ciao a tutti.
Dopo un percorso durato 4 anni, in cui mi ero inizialmente preposto di stampare in catena completamente analogica l'8x10 a colori e poi successivamente deviato sul bianco e nero (che detta così sembra un ripiego, in realtà mi si è aperto un mondo ancora più interessante del colore), sono arrivato alla fine di questa fase iniziale, cioè ho scattato e sviluppato in autonomia una lastra 8x10 fatta con Schneider Super Symmar 150XL ed FP4 e stampato con Durst 184 su carta Ilford RC 30x40 usando la tecnica dello split grade.

Il risultato è mostruoso. La nitidezza è praticamente senza fine e non saprei come altro descriverla (il soggetto è una pineta ricchissima di dettagli fini). Non ho mai visto niente del genere e chiaramente per me adesso questo è lo standard da battere.

Quello che mi chiedo è se stampando a queste dimensioni da negativo 8x10 cioè con un ingrandimento lineare di soli 1.5X , la differenza rispetto al 4x5 (che sarebbe ingrandito a 3X) sia in qualche modo visibile.

E' una prova che mi riprometto di fare, perchè una fotografia in una pineta con l'8x10 è una sfida per la profondità di campo e i limiti dettati dalla diffrazione conseguente all'uso di diaframmi molto chiusi, per non parlare del micromosso indotto dai tempi lunghi di scatto, e il 4x5 offrirebbe qualche possibilità in più oltre che una manovrabilità e dei costi di esercizio molto inferiori.

Se qualcuno ha avuto qualche esperienza al riguardo sarei comunque interessato. Perintanto, mi delizio la vista con i risultati di questa stampa, pensando che ho ancora margini di miglioramento usando carta FB...:p

phstef
04-18-2012, 05:47 AM
Ciao Roberto,
sono molto contento della soddisfazione che trovi nel stampare un tuo negativo con risultati ottimi.
Ho sempre sostenuto che il bianco e nero è una forma di fotografia diversa, almeno per chi lo fa da se dallo scatto alla stampa, c'è oltre che al risultato tutta una sorta di artigianalità mescolata a tecnologia e precisione che poi porta al risultato soddisfacente che non è semplice ottenere.
Secondo me con il 4x5" non ottieni lo stesso risultato nel 70% dei casi, nel caso specifico del sottobosco sarai +o- lì.
La baritata la devi usare !!! la gamma tonale è più estesa.
La prima volta che ci vediamo ricordarti di portare la stampa.
Ciao
Stefano

Roberto
04-18-2012, 06:26 AM
Ciao Stefano, quando ci vediamo la stampa te la porto senz'altro !
Leggendo qua e là sui vari forum in rete, sembra che il consenso comune sia che la differenziazione tra 4x5 e 8x10 si cominci a vedere solo dai 2X di ingrandimento (lineare) in poi, quindi almeno a 40x50 .
Sul mio 30x40 non avrò mai la controprova del confronto con il 4x5 , e non farò nemmeno dei test perchè alla fine questi sono solo tecnicismi che dal punto di vista artistico non portano a nulla, però
i dettagli visibili in questa stampa sono ben oltre quello che il mio occhio, al momento dello scatto, aveva registrato; seppure in 4x5 avrei forse ottenuto un risultato complessivo migliore (maggiore profondità di campo),
dubito che i dettagli e le tonalità possano mai essere le stesse.
Sono anche molto sorpreso dall'obiettivo, normalmente una ottica per l'8x10 non me l'aspettavo così nitida, ma questa è veramente un portento!