Come da prima impressione, il tutto mi sembrava venuto bene e alla seconda visione confermo che i negativi sono venuti bene,e sicuramente più puliti e ben trattati rispetto a molti laboratori….
Vediamo la parte operativa.
Come pellicola la Kodak Potra 160 (no VC o NC) formato 120mm, scattato con la mia piccolina hasselblad CM501, esposimetro al selenio Weston Master.
Fatto scatti a 160 iso a 125 iso a 80 iso a 250 iso e 320 iso.
Parte camera oscura.
Preparato sviluppo, sbianca, fissaggio e stabilizzatore come da istruzioni Rollei, e preparato in più in bagno di arresto con acido citrico all 1%, acqua per il prebagno e per il bagno intermedio tra sbianca e fix.
Nel preparare lo sviluppo, che trovo sia quello con la temperatura più critica, non ho compensato l’aggiunta dei liquidi pronti e quindi da 38° dell’acqua mi sono ritrovato a circa 36.5°, anche gli altri si sono poi dopo la diluzione sulla stessa temperatura.
Qui è stata una mia negligenza, dovuta molto al mio modo operandi in bianco e nero, dove preparo i miei sviluppi con chimici puri che quindi non risente dell’aggiunta di un eventuale liquido a temperatura diversa, solo con iposolfito so che tende a raffreddare di un tot di gradi e quindi mi tengo a una temperatura più elevata…
Anche se poi ho tenuto tutto a bagno maria a 40° non sono riuscito a riportare la temperatura 38°… quindi ho deciso di operare lo stesso, con piccoli cambiamenti sulla tabella che mi ero fatto, questa è stata la tabella che ho usato.

Prebagno 36.5° 3 minuti

Sviluppo prima pellicola a 36.5° 4’.15” seconda pellicola 4’.30” e terza pellicola 4’.45”(ho cercato di compensare il tempo alla temperatura, più o meno basandomi su esperienza personale sul bianco e nero)

Bagno di arresto (acido citrico 1%) 36.5° 30”

Sbianca 36.5° prima pellicola 3’.00” seconda pellicola 3’.15” e terza pellicola a 3’.35”

Acqua 36.5° 30”

Fissaggio 36.5° prima pellicola 4’.20” seconda pellicola 4’.35” e terza 4’.50”

Lavaggio 5’ a 30° e 5 ‘ a 22°

Stabilizzatore 36.5° 1’

Le pellicole non presentano sottoesposizioni ne sottosviluppi, almeno dalla visione , e non mi sembra che ci siano errori nella sbianca o nel fissaggio come tempi di esecuzioni, non trovo nessun problema di colorazione, quindi mi reputo piuttosto soddisfatto del mio primo sviluppo C-41
Ovviamente dovrò fare delle stampe per capire meglio, quello che è il negativo, quale sia per il mio gusto iso che voglio(ad occhio vado per iso 80), quale per i colori….. Se il corriere si decidesse a portarmi la Carta… Uffa…..

Stefano