Le quattro pellicole sono il risultato di una serie di circostanze:

1) Sarà la mia prima sviluppata C-41 (negative colore). Non dovrebbero esserci problemi perché con l'E-6 (diapositive) ho già fatto tutti i danni che potevo fare, ma non si sa mai. Soprattutto devo trovare la giusta calibratura dei tempi di sviluppo.

2) Fotografo principalmente monumenti romani. Ma il primo rullo di negative che ho da sviluppare è quello di mio nipote. Ho usato il nipote per vedere come escono fuori le scansioni di negative a 800 / 1600 ISO, se ci sono possibilità di uso per agenzie (non credo, ma può darsi).

3) Il nipote aveva circa 18 mesi. Le foto sono di Natale (ci ho messo a finire la pellicola, come sempre avviene, perché non sono tante le occasioni per scattare in interni a 800 ISO con una Canonet a ottica fissa). Ora ha già due anni. I nipoti cambiano, i monumenti no. Se rovino il rullo del nipote a 18 mesi, non posso tornare indietro a Natale 2010 a fotografarlo (vive a Barcellona, lo vedo molto poco, e ogni volta è un nipote diverso ).

4) Faccio 2 sviluppate con ogni sviluppo. La prima sviluppata sarà di 3:00 + 15 secondi di sgocciolamento. La seconda sarà di 3:30 più 15 secondi di sgocciolamento. Soprattutto sul tempo di sviluppo della seconda sviluppata ho dei dubbi.

Quindi non voglio fare il rullo del nipote come prima sviluppata, perché è il primo C-41 in assoluto e mai si può essere certi di non incontrare problemi inaspettati. Improbabile, ma non impossibile.

Non voglio fare il rullo del nipote come seconda sviluppata perché non sono certo sul tempo di sviluppo. Una piccola aggiustatina di una decina di secondi può essere quella che dà risultati ottimali.

Dopo le due sviluppate, butto lo sviluppo e ne preparo di nuovo (riuso invece sbianca e fissaggio per altre due sviluppate. Inserirerò un arresto acido tra sviluppo e sbianca, e un lavaggio tra sbianca e fissaggio, per evitare il più possibile le contaminazioni).

Potrei fare il rullo del nipote come terza o come quarta sviluppata. Ma comunque, per evitare di tenere lo sviluppo preparato ad ossidarsi, faccio i rulli due alla volta, cioè non sviluppo il terzo finché non ho da sviluppare anche il quarto.

Tengo le pellicole impressionate ma non sviluppate in frigo in modo da ridurre i problemi di deterioramento dell'immagine latente. In effetti per il rullo del nipote mi sono svegliato tardi ed è stato mesi in casa, ma erano mesi invernali.

Ciao
Fabrizio