Quote Originally Posted by Roberto View Post

Ad ogni buon conto bisogna collocare l'opera del Maestro anche temporalmente; lui faceva negli anni 30-40 cose che nessuno prima si era mai sognato di fare, sia concettualmente che tecnicamente e questo gli è valso sicuramente tutti i meriti che poi ha avuto e continua ad avere!
Si, appunto Marco, è questa tua una riflessione molto azzeccata e forse uno dei punti di inizio per capire il lavoro di AA. Se poi lo confrontiamo con quanto si faceva da noi in quegli anni.... ci si rende conto che le differenze in essere sono abissali.

Che non ti "piacciano" alcune foto di AA mi sembra una cosa del tutto normale: anche a me che posso essere considerato un talebano molte foto del maestro non piacciono, non le capisco ne - dal mio personale punto di vista - neanche le avrei scattate. Sinceramente mi preoccuperebbe di più se mi piacessero incondizionatamente tutte: vorrebbe dire che ho perso la mia capacità critica.

Comunque ben vengano mostre di tale genere

Sergio