Nel frattempo uscito un altro articolo ambiguo:
http://seigradi.corriere.it/2012/12/...fia-analogica/
Il titolo recita: "viaggio alla fine del rullino, come morta la fotografia analogica". Parla del libro scritto da un canadese che ritrae le fabbriche in disuso di Kodak&C.
Ovviamente il tutto intriso di stereotipi e disinformazione. La fotografia analogica non affatto defunta. Mentre scrivo questo testo ho le dita puzzolenti di microphen col
quale ho sviluppato una T-max formato 120....Vallo a dire al giornalista.

P.S. ho provato a controbattere (con toni molto civili) il moderatore ha cestinato il mio intervento..