Ciao Roberto,
Molti sostengono che il medio formato ideale sia il 6x7 (che poi in realtá ė un 56x70 mm). Il ragionamento si fonderebbe sul fatto che le carte rettangolari sono meglio sfruttabili e che in realtà il 6x6 (56x56 mm effettivi) alla fine sia un 4,5x6. Errore secondo me. Quasi sempre stampo il formato quadrato...quadrato, senza perdita di informazioni del negativo. Trovo anche molto bello lasciare alla base della stampa un margine più spesso alla base. Spreco di carta? Bah.
Vedo semmai un aumento di superficie del negativo nel 6x9 (56x90) tanto da essere quasi un grande formato. Non ho una 6 x9. Possiedo anche una linhof 4x5 pollici che dà tutte le soddisfazioni del grande formato, ma vorrei avere un 6x9 folding da portare sempre con me.
Immagino tu conosca Vivian Maier e le foto che ha fatto con la Roleiflex sono e non avrebbero potuto che essere quadrate.
Il 75 Planar che ho sulla mia Rolleiflex 3,5F corrisponde ad un 42 mm, che è il vero normale del 35 mm, ma è in realtà più grandangolare di un 42 mm sul 135, perché il 24x36 ha un lato corto ed il formato quadrato ha il lato verticale che sfrutta completamente la copertura del 75mm e quindi raccoglie più ambiente circostante il soggetto principale. Ecco perché, almeno secondo me, quando guardi le foto in 6x6 ti sembra di essere lí sul posto in cui sono state scattate. Un po' per via della maggiore qualitá dell' immagine legata al fatto di usare un negativo molto più ampio del 35mm un po' per il motivo di cui sopra.
Sono idee strane le mie? Forse.
Antonio